Lun 19 Agosto 2019 — 23:41

Astaldi, ipotesi offerta “last minute” da Salini Impregilo



Diverse indiscrezioni indicano la possibilità che il general contractor formalizzi la sua offerta a ridosso della scadenza del 14 febbraio, ma c’è anche chi parla di una proposta già sul tavolo di Astaldi

Astaldi news

Primi minuti di contrattazioni in territorio positivo per Astaldi con l’ipotesi dell’offerta di Salini Impregilo in arrivo in piena zona Cesarini.

Secondo le ultime indiscrezioni di stampa, ieri si sarebbe tenuto un consiglio d’amministrazione di Astaldi per formalizzare l’accordo con Fortress sul prestito ponte da 75 milioni di euro e per valutare la situazione dopo la decisione dei giapponesi di Ihi di abbandonare il campo di gioco.

In partita sarebbe, dunque, rimasta solo Salini Impregilo, che, per il Sole 24 Ore, avrebbe ancora una volta rinviato la presentazione della propria offerta vincolante mentre per il Messaggero l’avrebbe già presentata e oggi il Cda dovrebbe definirla in tutti i suoi aspetti per procedere con la formalizzazione nel corso di domani, quindi a ridosso della scadenza fissata dal Tribunale di Roma.

Astaldi, si attende l’offerta per il salvataggio

La testata confindustriale non fornisce invece indicazioni sui tempi della presentazione ma sottolinea come il destino di Astaldi sarà svelato solo il 14 febbraio, termine ultimo per la consegna al Tribunale del piano concordatario corredato dalla proposta del general contractor guidato da Pietro Salini.

L’offerta dovrebbe includere due fasi operative con una prima offerta inviata, appunto, all’ultimo minuto, per le attività industriali nel campo delle costruzioni e caratterizzata da un aumento di capitale da 300 milioni e dall’assenza di qualsiasi coinvolgimento della Cassa Depositi e Prestiti. La seconda fase scatterebbe dopo il via libera del Tribunale e riguarderebbe la negoziazione del debito con banche e creditori.

Ovviamente un’offerta last minute lascerebbe pochi margini di manovra ad Astaldi e rischierebbe di allungare ancora i tempi del salvataggio.

Per questo motivo e per evitare l’amministrazione controllata ai sensi della Legge Marzano, spunta l’alternativa di un concordato senza alcun cavaliere bianco in caso di assenza di offerte all’interno del piano concordatario.

Intanto a Piazza Affari le azioni Astaldi segnano, alle 9,15, un rialzo del 2,08%.