Lun 10 Agosto 2020 — 07:37

Air France scarica Alitalia: nessun interesse



Tempo fino al 15 settembre per le offerte. Intanto EasyJet abbandona la rotta Malpensa-Fiumicino. Iberia taglia mille dipendenti

Air France si sfila definitivamente da una possibile acquisizione di Alitalia. La conferma è arrivata dal ceo Jean-Marc Janaillac, che in un’intervista al quotidiano economico francese Les Echos ha escluso qualunque interesse per la compagnia tricolore.

“Non siamo candidati nel recupero di compagnie che sono in situazioni complicate di ristrutturazione”, ha precisato Janaillac, numero uno di Air France-Klm, alla domanda se la compagnia francese fosse interessata ad acquisire Alitalia, in tutto o in parte. Ed è escluso, per gli stessi motivi, ogni tipo di interessamento per Air Berlin, altra società di Etihad in difficoltà.

Per Alitalia le prossime tappe prevedono il 15 settembre la scadenza per la presentazione delle manifestazioni di interesse e il 2 ottobre quella per le offerte vincolanti. Il bando prevede due possibili soluzioni: la vendita per intero o la cessione in due lotti “aviation” e “handling”. Finora hanno manifetstao interesse 9 soggetti, fra cui Ryanair, Lufthansa ed EasyJet. Di certo la concorrenza di Air Berlin, a sua volta sul mercato, rischia di togliere appeal alla compagnia italiana.

I venti di crisi nel settore colpiscono però anche altrove. I dipendenti della compagnia aerea spagnola Iberia hanno accettato un piano per il taglio fino a 995 posti di lavoro. I rappresentanti sindacali e i vertici della società hanno convenuto i tagli dei posti di lavoro, che interessano il 6,5 per cento del personale. Le riduzioni del personale dovrebbero avvenire su base volontaria, con pacchetti di indennizzo e il pensionamento anticipato. Gran parte dei licenziamenti, circa 715 unità, riguarderanno il personale di terra. Altri 70 posti di lavoro saranno tagliati tra i piloti e ben 170 tra gli equipaggi di cabina. La società aveva già tagliato circa 4.500 posti di lavoro in due precedenti riduzioni del personale e ora impiega 14.799 dipendenti.

Intanto si è appreso che EasyJet non effettuerà più voli tra Fiumicino e Malpensa. La tratta infatti non è più remunerativa rispetto al treno, tanto più che la stessa Alitalia ha cancellato molte rotte intercontinentali dallo scalo lombardo, rendendo superflua una linea al servizio di coincidenze per Paesi extra europei. L’ultimo volo sarà effettuato il prossimo 27 ottobre.

La low cost britannica aveva già pensato al ritiro nel corso del 2016, ma poi era tornata sui suoi passi dopo che Alitalia aveva tagliato la rotta lasciandola sola sul mercato.

borsa italiana oggi 07-08-2020 — 08:32

Borsa italiana oggi: Unipol, Banco Bpm, Mps, Juventus

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi negativa

continua la lettura